Via Aiello Cesinali, Avellino 83020

Bitcoin Halving. Cos’è e come funziona?

Bitcoin Halving è il termine che viene usato per descrivere il processo che porta all’incirca ogni 4 anni al dimezzamento della produzione annua di nuovi Bitcoin.

Avrete sicuramente sentito parlare del Bitcon halving che a breve avverà. Ma di cosa si tratta? Possiamo dedurre, dalla nostra introduzione, che il Bitcoin è un bene deflazionario, al contrario per esempio dell’euro o del dollaro, o comunque di tutte le valute in generale che soffrono del problema dell’inflazione. bitcoin-halving-2012-2016
L’inflazione non è altro che quel meccanismo che si innesca nell’economia, per cui l’aumento generale dei prezzi di beni e servizi genera una diminuzione del potere d’acquisto. Le ragioni dietro all’aumento dell’inflazione sono molto complesse e vanno al di là di quest’articolo, ma sicuramente uno dei fattori fondamentali è l’immisione in circolazione di nuova moneta da parte delle banche centrali degli stati.

Questo è il motivo per cui, per esempio, l’oro è considerato da anni uno strumento per preservare valore, in quanto bene scarso e quindi difficilmente soggetto al fenomeno dell’inflazione.

Tornando al Bitcoin, al momento della scrittura dell’articolo, ce ne sono in circolazione poco più di 18 milioni, ed il prezzo di un singolo Bitcoin si aggira attorno ai 7.900 euro (un singolo bitcoin è divisibile in 100 milioni di satoshi, nome che deriva dal misterioso e sconosciuto creatore della criptovaluta Satoshi Nakamoto).

E’ bene sapere che il numero massimo di Bitcoin che saranno mai immessi in circolazione è di 21 milioni ed il tasso di inflazione attuale è del circa 3,65%, con 12,5 nuovi Bitcoin che vengono generati dai miners all’incirca ogni 10 minuti.

L’halving che avverrà a breve, si stima intorno al 20 maggio, porterà al dimezzamento della produzione annua di bitcoin, riducendo così l’inflazione all’1,8%. Questo fenomeno si ripete ogni quattro anni, vi invito quindi a riflettere sull’impatto a lungo termine di questo meccanismo.

Semplicemente applicando la legge della domanda e dell’offerta, possiamo quindi dedurre come a lungo termine, questo fenomeno dovrebbe portare ad un considerevole apprezzamento del Bitcoin, tenendo ovviamente anche in considerazione l’incredibile passo con cui il mondo delle criptovalute sta evolendo, diventando giorno dopo giorno uno strumento sempre più maturo ed affidabile, fattore che dovrebbe far aumentare la domanda.

In rete circolano le previsioni più disparate su quanto il prezzo del Bitcoin possa apprezzarsi nei prossimi anni, e non sono in pochi a pensare che possa arrivare o addirittura superare i 100.000 euro.

Sicuramente assisteremo nei prossimi anni a qualcosa di straordinario, con il Bitcoin ed il mondo delle criptovalute in generale che entrerà sempre di più a far parte della vita giornaliera di tutti noi, e se davvero si riuscirà a raggiungere l‘adozione di massa, le attuali previsioni potrebbero addirittura essere conservative.

Alcuni strumenti utili

 

  1. Coinbase — è una delle più importanti piattaforme per lo scambio di criptovalute. Completamente in italiano, ti permette di gestire il tuo wallet, direttamente dall’app ed effettuare transazioni a costi piuttosto bassi.
  2. CoinMarketiCap — è la più autorevole delle piattaforme di informazione per conoscere l’andamento delle cryptovalute, uno strumento prezioso per fare trading.
  3. CryptoCompare — piattaforma molto simile alla precedente
  4. Mining — Il processo di archiviazione dei registri, portato a termine grazie alla potenza di calcolo dei computer
  5. Blockchain — Un registro pubblico e distribuito, nel quale vengono conservati i fascicoli contenenti tutte le transazioni in Bitcoin
  6. Hash — Una sequenza di lettere e cifre di lunghezza costante, che può essere generata partendo da ogni genere di dato

 

Avatar for Francesco Greco

Francesco Greco è Front-End Developer per ambienti Web. Si occupa di Sviluppo Web, Design Web, Graphic Design, SEO e Social Media Marketing.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: