Via Aiello Cesinali, Avellino 83020

Fare SEO nel 2020: tendenze e suggerimenti per il tuo sito web

Quali strategie e tattiche SEO funzioneranno e ti aiuteranno non solo a dominare nelle SERP ma a migliorare i tuoi guadagni nel 2020? Ecco le principali tendenze di cui dovrai tenere conto se vorrai far crescere la tua azienda sui motori di ricerca nel 2020.

Google Bert

Lo sapevi che nel 2019 Google ha lanciato un aggiornamento del proprio algoritmo, denominato Bert? Il nuovo algoritmo promette grandi passi in avanti sul fronte della search intent. In termini più semplici, questo vuol dire che i contenuti dovranno essere scritti tenendo conto delle intenzioni di ricerca dell’utente e non più delle sole stringhe che le persone potrebbero cercare.

I motori di ricerca, dunque, si sposteranno sempre di più dalle keywords agli intenti di ricerca. E per conoscere gli intenti di ricerca non c’è altro da fare che dialogare con i propri clienti, domandare loro cosa cercano, quali sono le loro aspettative e cosa pensano del tuo sito.

Contenuti ottimizzati di alta qualità

Quando si parla di SEO il contenuto ha un’influenza elevatissima. Per avere successo dovrai scrivere contenuti rilevgoogle-bert-newsanti ma soprattutto preziosi. Il tuo obiettivo deve essere quello di ospitare sul tuo sito i migliori contenuti relativi ad un determinato argomento.

In questo modo, ti sarà più semplice competere per le keywords a coda lunga che tuttora rappresentano il 70% di tutte le query di ricerca. Sarà più facile, inoltre, migliorare l’autorità del tuo sito. In ogni caso, gli esperti del settore consigliano di abbandonare l’ossessione per le parole chiave e concentrarsi prevalentemente sugli argomenti da affrontare.

Se il tuo sito web tratta gli stessi argomenti in diverse pagine, rischi la cannibalizzazione dei contenuti. Per evitare questa problematica che porterebbe le tue pagine a contendersi il posizionamento per lo stesso set di parole chiave dovrai unire, reindirizzare e archiviare i contenuti a seconda delle necessità.

Competenza, autorevolezza e affidabilità

Nel 2020, Google continuerà ad analizzare la reputazione generale, o meglio competenza, autorevolezza e affidabilità di una determinata azienda e delle persone che pubblicano contenuti per conto dell’organizzazione.

Potrebbe diventare più complicato ricevere visibilità organica per le domande in ambito YMYL (Your Money, Your Life) senza la competenza e le credenziali adeguate a scrivere di argomenti così delicati. I mondi online e offline non sono mai stati così vicini. Google valuterà l’autorità e l’affidabilità di un contenuto dando importanza anche a tutti gli eventi offline in cui l’azienda introduce la propria immagine ed il proprio brand (conferenze, partnership, premi ecc.).

SEO e user experience

Velocità del sito e velocità delle pagine assumeranno un peso specifico ancora più grande. Gli esperti SEO delle aziende saranno chiamati a dialogare costantemente con gli sviluppatori. Non è da escludere che, in molti casi, si possa giungere a riprogettare quasi del tutto i modelli delle pagine nonché il modo stesso in cui vengono caricate.

Mobile SEO

In molti fanno ancora fatica ad abituarsi ad una tendenza in atto già da tempo. Il Mobile User First impone, oggi, di costruire i siti prima per i dispositivi mobile e poi rendere gli stessi compatibili per i desktop device. Non immaginare una persona seduta dinnanzi ad un computer. Concentrati sul fatto che la maggior parte delle volte, gli utenti troveranno il tuo sito tramite un dispositivo mobile. Dunque, un sito non ottimizzato per dispositivi mobile avrà davvero scarse possibilità per competere sulla ricerca organica.

Dati strutturati

Gli algoritmi di Google fanno ancora fatica a comprendere in maniera completo il contesto attorno a cui si sviluppano i contenuti. Questo ti impone di fornire dei suggerimenti ai motori di ricerca per aiutarli a comprendere meglio il contesto dei contenuti e a fornire risultati migliori.

Anche se hai già implementato i dati strutturati, non pensare che il tuo lavoro sia terminato. Nuovi tipo di markup vengono, infatti, continuamente aggiunti o migliorati. Non è da escludere che Google possa procedere a penalizzare siti web che mostrano implementazioni negative di dati strutturati.

Link building e brand building

Anche l’approccio alla link building, in linea con ciò che abbiamo detto prima per le parole chiave, dovrà necessariamente cambiare. Ora diventa fondamentale spingere non più specifiche ancore. L’attività di costruzione dei link dovrà sempre di più basarsi sul marchio.

Gli utenti stanno diventando molto più capaci in materia di marketing. Più si fideranno di te, più saranno disposti a condividere i tuoi contenuti, a parlare del tuo brand e, infine, ad acquistare i tuoi prodotti.

SEO On Serp

Si comincia sempre di più a parlare di ricerche a zero clic (risultato zero di Google). È una tendenza avallata dallo stesso Google che porta il motore di ricerca a mostrare il contenuto di cui l’utente ha bisogno direttamente in SERP, senza che sia necessario ed indispensabile fare click su uno o più risultati.

Per ottenere il massimo e rispondere efficacemente a questa strategia di brand marketing avallata da Google, sarà importante ottimizzare gli snippets in primo piano, targetizzare le immagini, ottimizzare la favicon, utilizzare schemi di contenuti in linea con le richieste degli utenti (istruzioni, FAQ).

Conclusioni

La SEO è molto importante per le aziende, indipendentemente da quale sia il settore in cui si opera. Sebbene l’utilizzo delle parole chiave sia oggi meno rilevante rispetto al passato, rimane fondamentale ottimizzare i contenuti per gli utenti.

Del resto, Google elabora le informazioni in base al comportamento che gli utenti mostrano durante le ricerche, un comportamento che cambia continuamente e che impone allo stesso motore di ricerca di evolversi, allo scopo di garantire alle persone in pochi secondi o minuti la risposta migliore alle loro domande.

Se hai già familiarità con la SEO allora non dovrai fare altro che tenere conto di questi trend nel tuo lavoro quotidiano sul sito web.

Se, invece, hai dei dubbi o hai bisogno di aiuto sulla SEO puoi contattarci e richiedere una consulenza gratuita da uno dei nostri esperti SEO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.